Via Tuscolana, 1003 (Cinecittà) Roma – Tel. 347.66.00.460

DIFFICOLTÀ NEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI

Dott.ssa Sonia Frattali​

PSICOLOGIA • PSICOTERAPIA • IPNOSI

In questo disturbo vi è un impulso irrefrenabile che, in alcuni casi può rendere la persona pericolosa per sé e per gli altri. Gli atti possono essere più o meno premeditati e il segnale d’inizio è l’aumento della tensione interna. Gli ambiti interessati possono riguardare la cleptomania (furto di oggetti), piromania (appiccamento di incendi), il gioco d’azzardo patologico, la tricotillomania (strappamento dei propri capelli) e il disturbo esplosivo intermittente (incapacità di resistere agli impulsi aggressivi).

Definizioni comportamentali

  • Vari episodi di perdita di controllo degli impulsi aggressivi sproporzionati alla situazione e che sfociano in atti di aggressione
  • Incendi deliberati più volte, non per vantaggi personali né per eccessi di rabbia, o fascino del fuoco
  • Impulso irrefrenabile di strapparsi i capelli
  • Senso di tensione o eccitazione affettiva prima di un comportamento impulsivo
  • Eccessivi spostamenti da un’attività all’altra senza portarle mai a termine
  • Difficoltà nell’aspettare, come irrequietezza nello stare in fila
  • Impossibilità di resistere agli impulsi di compiere atti nocivi per se stesso o per gli altri

Obiettivi della terapia

  • Aiutare a consapevolizzare le fonti di rabbia sottostanti i comportamenti impulsivi
  • Incoraggiamento dell’uso di esercizi fisici per alleviare la tensione fisica
  • Aumentare il riconoscimento dei segnali di preavviso dell’aumento della tensione
  • Elaborazione delle strategie di problem solving per intervenire nel ciclo dell’escalation
  • Elaborazione delle strategie di scelte alternative ai comportamenti dannosi
  • Identificazione degli eventi scatenanti gli impulsi distruttivi
  • Identificazione delle conseguenze negative dei comportamenti distruttivi
  • Apprendimento di tecniche di rilassamento
  • Tecnica del role-playing per imparare a gestire le situazioni
  • Chiarire quali sono i comportamenti socialmente accettabili e quali no;
  • Facilitare un aumento di sensibilità e rispetto verso gli altri (empatia)
  • Identificare le cause e i sintomi dell’impulsività
  • Identificare i pensieri disfunzionali che portano all’impulsività
  • Migliorare la bassa autostima