Via Tuscolana, 1003 (Cinecittà) Roma – Tel. 347.66.00.460

DISTURBI DEL SONNO

Dott.ssa Sonia Frattali​

PSICOLOGIA • PSICOTERAPIA • IPNOSI

I disturbi del sonno sono frequenti e comuni: molte persone spesso non dormono a sufficienza, non si sentono sufficientemente riposati al risveglio o non riescono ad addormentarsi. Gli effetti di una carenza di sonno possono essere: borse sotto gli occhi, pelle poco luminosa, palpebre appesantite, ansia, irritabilità, nervosismo e stanchezza. A volte i disturbi del sonno sono causati da motivi abbastanza semplici da capire, per esempio una situazione ambientale rumorosa o frequenti brutti sogni, e in tal caso è più facile affrontare il problema. Spesso, però, alla base ci sono motivazioni di più difficile risoluzione che richiedono l’intervento del medico o dello specialista. L’avanzare dell’età spesso è associato ad una difficoltà a dormire bene.


Quando il disturbo del sonno non è originato da fattori psichici o da modificazioni del normale bioritmo, possono risultare utili alcuni semplici provvedimenti che aiutano il nostro corpo, come un bagno caldo rilassante, una tisana prima di andare a dormire oppure un massaggio; soluzioni queste, che favoriscono il riposo e che possono evitare un’inutile assunzione di farmaci.

Definizioni comportamentali

  • Difficoltà di raggiungere o di mantenere il sonno
  • Sonno adeguato, ma al risveglio, sensazione di non aver riposato
  • Sonno notevole durante le ore diurne o troppa facilità ad addormentarsi durante il giorno
  • Insonnia o ipersonnia dovuta all’inversione dell’orario consueto di risveglio
  • Stress dovuto a ripetuti risvegli con ricordi dettagliati di sogni estremamente paurosi che includono minacce
  • Risvegli bruschi con grida di panico seguiti da ansia intensa ed eccitazione automatica, senza ricordo nitido del sogno, con confusione e disorientamento
  • Ripetuti episodi di sonnambulismo, accompagnati da amnesia dell’accaduto.

Circa un terzo delle persone che soffrono di insonnia, sono affette da disturbi d’ansia o depressivi.

Obiettivi della terapia

  • Identificazione della natura e dell’estensione del disturbo
  • Identificazione delle possibili cause del problema
  • Elenco degli eventi stressanti quotidiani
  • Identificazione dei recenti avvenimenti traumatici che interferiscono col sonno
  • Esclusione della presenza di problemi di altra natura (abuso di sostanze e/o di farmaci,eccessiva caffeina, ecc.)
  • Valutazione di un eventuale stato depressivo
  • Valutazione di un intervento psicofarmacologico
  • Diario dei sogni
  • Elaborazione degli incubi attraverso la tecnica dell’EMDR
  • Esplorazione del dialogo interno
  • Apprendimento di esercizi di rilassamento muscolare profondo
  • Apprendimento della respirazione diaframmatica
  • Pianificazione di un esercizio fisico regolare
  • Esplorazione di eventuali traumi dell’infanzia relativi all’esperienza del sonno
  • Identificazione di possibili abusi sessuali
  • Apprendimento di tecniche per evitare le ruminazioni eccessive prima di addormentarsi